4 Modi per dividere file PST di grandi dimensioni che miglioreranno il tuo Outlook

I file PST di grandi dimensioni sono difficili da gestire. Concordato!

È un fatto ampiamente riconosciuto tra gli utenti di Outlook. Ma non è qualcosa che non possiamo ottenere. Sappiamo tutti che i file PST hanno un limite di dimensioni imposto su di loro. Se la dimensione del file PST supera questo limite, sicuramente dovrai affrontare molti problemi. È più probabile che sorgano problemi che potrebbero impedire il caricamento o l’apertura di dati di Outlook. Ancora peggio, non sarai in grado di aggiungere nuovi dati.

Quindi, non essere sorpreso se ti imbatti in errori come

Impossibile accedere a xxxx.pst – 0x80040116

O

Sono stati rilevati errori nel file xxxx.pst. Chiudere tutte le applicazioni abilitate alla posta e quindi utilizzare lo strumento di ripristino Posta in arrivo “.

O

Il file xxxx.pst ha raggiunto la sua dimensione massima. Per ridurre la quantità di dati in questo file, seleziona alcuni elementi che non ti servono più, quindi permanentemente (shift + del) cancellali “.

O

Il file non può essere aggiunto alla cartella. L’azione non può essere completata “.

Bene, questi non sono tutti, ma alcuni dei messaggi di errore che potrebbero emergere se continui a tentare la fortuna e provare ad accedere o caricare un file PST di grandi dimensioni.

Non solo, le prestazioni di Outlook o il ritmo con cui funziona sono in gran parte degradati. Pertanto, arriviamo alla conclusione che i file PST sovradimensionati non sono altro che un inconveniente per i suoi utenti.

Nessun utente regolare di Outlook desidera sperimentare una versione lenta del suo amato assistente di ufficio. Ci sono determinate azioni per rimediare. Puoi conoscerlo attraverso modi per migliorare le prestazioni di Outlook.

Gli svantaggi dei file PST di grandi dimensioni possono essere superati se i file sono suddivisi in diversi file PST più piccoli. Ora, se non desideri perdersi nel pool di file PST mentre trovi quello che richiedi istantaneamente, c’è anche una soluzione. I file PST possono essere divisi in base alle tue esigenze. Possono essere divisi in base alla loro dimensione 1); 2) Data; 3 anno; 4) contatto.

Parliamo dei modi in cui puoi dividere il tuo PST:

  1. Dividere il PST in base alle dimensioni: un file PST di grandi dimensioni può essere suddiviso in file PST più piccoli di dimensioni definite. MS Outlook 2016 offre un limite di dimensioni di 50 GB. Se nel caso in cui raggiungi o superi questo limite, puoi utilizzarlo come modo per mantenere intatti i tuoi dati suddividendoli in più PST di dimensioni più piccole. Questo eviterà anche la corruzione di file PST di grandi dimensioni.
  2. Dividere il PST in base alla data: molti utenti di Outlook concordano sul fatto che è conveniente se tutti i file PST vengono suddivisi in base a una data specifica. I file, se separati in base a più intervalli di date, risolveranno i problemi di individuazione e ordinamento permanente dei file. È quindi possibile memorizzare i diversi file datati in posizioni diverse.
  3. Dividere PST come per Anno: questo è un modo unico per dividere i file PST. Puoi classificarli sulla base dell’anno. È possibile creare una specie di anno di riferimento e dividere i file formati prima e dopo quell’anno. In questo modo, stai creando anche due file separati di varie dimensioni.
  4. Dividere PST per mail id / contatti: questo è un modo per creare un file PST assolutamente nuovo. Questo file conterrà mail ricevute o inviate a un particolare ID / contatto.

La divisione PST è una procedura rischiosa. Se tentato in modo improprio o se qualcosa va storto a metà strada, c’è una probabilità che il file .pst possa essere danneggiato o corrotto in una certa misura. Potresti incontrare difficoltà nell’accedervi. Quando succede una cosa del genere puoi farlo Ottieni i tuoi file .pst riparati utilizzando il software di riparazione PST di Outlook.

 

4 Modi per dividere file PST di grandi dimensioni che miglioreranno il tuo Outlook was last modified: December 6th, 2019 by Remo Software

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*