Software di Recupero Dati

Software Recupero Dati
Più
Venduto

Remo Recover Windows 6.0

Tutti i nuovi potenti software di recupero dati

Recupera facilmente i dati da qualsiasi dispositivo di archiviazione in scenari di grave perdita di dati.

$99.97

$69.97

1 Month license

Acquista Ora

Software Riparazione File

Software Riparazione File
Più
Venduto

Riparazione MOV Strumento

Software Riparazione Video Completo

Ripara tuo Video (MOV & MP4) non Riproducibile in Modo Sicuro

$79.97

$69.97

Acquista Ora

Strumenti di Outlook

Strumenti di Outlook
Più
Venduto

Backup di Outlook e Migrazione

Major Strumento di Backup di Outlook

Modo Sicuro per Backup e Spostamento Mail e Contatti Outlook

$59.97

$49.97

Acquista Ora

Remo ONE

Altre Utilità

Altre Remo Utensili
Più
Venduto

App per Eliminare Foto Doppie

Strumento di Trovare Foto Doppie e Pulizia

Trovare ed Eliminare Foto Doppie e aumenta lo spazio su disco in 3 - Clic !!

$29.97

$19.97

Acquista Ora

Italiano

Attacchi Acustici Disco Rigido Danneggiato e si Arresta in Modo Anomalo OS

I suoni sono sempre stati una fonte di intrattenimento, ma si stanno trasformando in incubi. Vediamo come le onde sonore infliggono danni al disco rigido di un utente e si trasformano in un vero incubo…

I dischi rigidi rappresentano una parte importante della nostra vita quotidiana, quasi ogni tecnologia ha qualche utilità per i dischi rigidi. Conservano la maggior parte dei nostri dati importanti e sono diventati una risorsa preziosa per tutti noi. Quando questi dischi rigidi si rompono, portando via i nostri dati, le cose si rivelano peggiori. Le ragioni di un arresto del disco rigido variano da attacchi di malware a una serie di altri problemi come malfunzionamento dell’hardware, problemi del software ecc. Ma è possibile aggiungere un suono enorme a questi motivi per il guasto del disco rigido?

Sì. Le onde sonore sia ad ultrasuoni che ad ultrasuoni delle alte frequenze possono causare danni al sistema e causare il danneggiamento del disco rigido o la formazione di settori danneggiati. Ci sono diversi incidenti che ci dimostrano che i dischi rigidi possono essere danneggiati a causa di onde sonore ad alta frequenza. Diamo un’occhiata a uno di quegli incidenti.

L’anno scorso il principale data center di ING Bank a Bucarest, in Romania, è stato gravemente danneggiato durante un test di estinzione incendi. Ulteriori indagini avevano scoperto che erano i rumori forti del gas inerte che venivano rilasciati a distruggere decine di unità a disco rigido. Il sito web della banca è attualmente offline e la banca si affida esclusivamente al suo data center di backup. Era solo il suono che aveva distrutto le unità, se sì come? In che modo il suono influisce sulla funzionalità di un disco rigido? Sarà discusso nel seguito dell’articolo.

QUANTO SONORA UNA NOTTE SUONI AD ALTA FREQUENZA

I ricercatori delle università del Michigan e dello Zhejiang in Cina hanno scoperto che l’uso di onde soniche o ultrasoniche di frequenze diverse può causare danni alle funzioni di lettura, scrittura e memorizzazione di un disco rigido.

Dimostrano che qualsiasi dispositivo in grado di emettere onde sonore, come gli altoparlanti, può indirizzare l’HDD di un sistema e causarne il crash. Pertanto, una persona malintenzionata può scatenare un attacco HDD con alcuni altoparlanti economici o tramite altoparlanti di un sistema. Gli hacker fanno anche una vittima visitare un sito Web dannoso o inviargli e-mail di phishing e facendo clic sul collegamento dannoso, viene emesso un tono ultrasonico dannoso attraverso gli altoparlanti del sistema dell’utente che provoca l’arresto anomalo del disco rigido.

“Si scopre che a causa delle tolleranze microscopiche all’interno del moderno disco rigido rotante, i rumori forti possono impedirne il funzionamento e persino causare guasti permanenti. Ciò è probabilmente dovuto alla vibrazione dei componenti interni.” Dice Brendan Gregg, un ingegnere informatico australiano che lavora per Sun.

http://www.abc.net.au

Queste onde sonore fanno vibrare la testina di lettura / scrittura del disco rigido e le onde ultrasoniche alterano l’uscita del sensore di shock dell’HDD. Queste vibrazioni causano danni al disco e ai dati contenuti, quindi non è possibile accedere ai dati memorizzati in queste posizioni. Entrambi questi errori possono portare a problemi con il sistema operativo o alle applicazioni, inclusi corruzione continua e riavvii del sistema.

I ricercatori hanno condotto test utilizzando un HDD Toshiba esposto a segnali ad ultrasuoni e sono stati in grado di arrestare la testina di lettura / scrittura dell’HDD. Ciò potrebbe rendere l’unità inaffidabile nelle sue letture e scritture, portando a settori danneggiati.

Il principio alla base di questo attacco è che le onde sonore introducono vibrazioni meccaniche nei piatti di archiviazione dei dati di un HDD. Se il suono viene riprodotto a una frequenza specifica, crea un effetto di risonanza che amplifica l’effetto di vibrazione. E questo provoca danni al piatto.

Le onde sonore delle alte frequenze possono causare la perdita permanente dei dati, arresti anomali del programma e perdita fisica irreversibile negli HDD creando settori danneggiati. Una volta formati settori danneggiati su un disco rigido, i dati memorizzati in tali settori non possono essere letti e possono apparire corrotti e inaccessibili all’utente.

Poiché i dischi rigidi memorizzano grandi quantità di informazioni all’interno di piccole aree di ciascun piatto, sono programmati per interrompere tutte le operazioni di lettura / scrittura durante il tempo in cui un piatto vibra, per evitare di graffiare i dischi di archiviazione e danneggiare permanentemente un HDD.

Questi attacchi possono essere erogati in diversi modi. Più l’altoparlante è vicino al disco rigido, meno tempo è necessario per eseguire l’attacco. Più dura l’attacco, maggiori sono le probabilità che causi un Denial of Service (DoS) permanente che richiede un riavvio del dispositivo, anziché un problema temporaneo dal quale il dispositivo può recuperare da solo.

Si è scoperto che queste onde sonore possono persino infliggere danni alle telecamere TVCC e anche gli sportelli automatici danneggiano i loro dischi rigidi. Affinché l’attacco rimanga inosservato e la sua natura sconosciuta, il segnale dovrebbe essere al di sotto della portata dell’udito umano (da 20 a 20.000 Hz).

Questi attacchi DoS innescati dalle onde sonore hanno effetti diversi su vari sistemi operativi, è fornito nella tabella seguente.

Il grafico sopra mostra vari sintomi tra cui schermate blu ed errori del sistema operativo. Tutti questi possono causare la quantità preferibile di danni al disco rigido del sistema.

Inoltre, per il attacchi acustici disco rigido danneggiato, devono trovarsi in determinate frequenze e gli altoparlanti devono essere nella direzione del dispositivo. Le frequenze richieste per quattro diversi modelli di disco rigido sono fornite nella tabella seguente.

RECUPERANDO DALL’ATTACCO

In precedenza in questo articolo, abbiamo discusso di come questi attacchi possano danneggiare o danneggiare il disco rigido. Anche il danneggiamento continuo dei file, i riavvii del sistema e le schermate blu possono influire negativamente sul disco rigido. Dopo gli attacchi acustici, gli utenti possono riscontrare una perdita permanente di dati, arresti anomali del programma e settori danneggiati nei loro dischi rigidi. Molti dei dati rimangono danneggiati e inaccessibili. In alcuni casi, il disco rigido risulta danneggiato o irriconoscibile.

Quindi, cosa succede ai tuoi dati importanti sul disco rigido dopo un attacco acustico, è perso per sempre? Non se si dispone di un backup dei dati recente. E non devi farti prendere dal panico anche se non hai un backup in quanto è molto affidabile attacchi acustici disco rigido danneggiato recupero dati che aiuta a recuperare i dati persi.

REMO Recover è un software di recupero dati affidabile che aiuta a recuperare facilmente i tuoi file. Lo strumento può recuperare fino a 300 tipi di file. E fornisce le opzioni di recupero dati disco rigido danneggiato o un disco rigido con settori danneggiati. REMO Recover copia le immagini del disco dei settori danneggiati e copia queste immagini del disco in una nuova posizione. Successivamente, l’utente può recuperare i file utilizzando queste immagini del disco.

Utilizzando l’opzione di ripristino dell’unità in Ripristino REMO, è possibile selezionare l’unità mancante con settori danneggiati. Quindi scegli una nuova posizione per salvare i dati recuperati. Lo strumento fornisce anche un’opzione di anteprima per l’utente di visualizzare in anteprima i suoi file prima del ripristino.

Default image
Remo Software
Articles: 813

Leave a Reply