Cosa fare e Non fare per l’utilizzo di Unità Flash USB

Il dispositivo USB è chiamato il primo discepolo di successo della tecnologia flash. IBM e M-Systems hanno rilasciato il primo modello di unità USB modello con un nome “DiskOnKey“. All’inizio, la dimensione era solo di 8 MB. Se confrontato con un’unità floppy, era 5 volte più grande. Più tardi sono arrivati più progressi e la tecnologia è migliorata contemporaneamente. Insieme a questo, sono state sollevate di conseguenza anche molte questioni relative a vulnerabilità.

Pochi suggerimenti per gestire le unità flash USB:

  • Prima di tutto non scollegare l’unità flash USB di tanto in tanto o di fretta. Nel caso in cui il sistema operativo utilizzi i dati all’interno dell’unità USB al momento della disconnessione. Ci sono possibilità che i file sincronizzati con il sistema operativo possano essere cancellati o persi. Inoltre, se il file perso o cancellato è il più importante, allora non c’è modo di ripristinare lo stesso se non facendo uso di un buon software di recupero come Remo Recupero hard disk software.
  • Le rimozioni a sorpresa delle unità flash USB possono a volte causare errori di lettura / scrittura dei dati, che possono essere rettificati mediante formattazione o facendo clic su “Ottimizza per la rimozione rapida” nel gestore dispositivi.
  • Non tentare mai di partizionare l’unità flash USB poiché il partizionamento delle unità flash USB sensibili potrebbe danneggiare i componenti hardware.
  • Il trasporto di virus più vulnerabili avviene tramite chiavette USB. Pertanto, è sicuro conservare i dati più necessari in formato ZIP o RAR compresso. I virus non sono progettati in modo da penetrare i dati crittografati.
  • Verificare la firma di eventuali dati sensibili poiché alcune minacce potrebbero risiedere come un normale file. Questo attaccherà la radice della chiavetta USB e apparirà ripetutamente anche dopo il formato.
  • Non utilizzare le unità flash USB insieme ai dati per l’avvio di programmi vulnerabili come KON-boot e UNetbootin. Poiché alcuni processi eseguiti da questi tipi di programmi sono autodistruttibili, ciò potrebbe danneggiare i dati disponibili nell’unità.
  • Non formattare unità flash USB con file system unici per un singolo sistema operativo. Quando si utilizza la stessa unità flash USB su un diverso funzionamento, si potrebbe danneggiare il file system che non è supportato dal sistema operativo. FAT 16 e FAT 32 sono alcuni dei file system universalmente utilizzati supportati da sistemi operativi ampiamente utilizzati.
  • Nel caso in cui eventuali virus influenzino l’unità USB o le minacce non utilizzano quella particolare unità per accedere o recuperare i dati su un PC senza programmi antivirus, in quanto ciò causerà seri problemi

Queste sono le cose principali che hanno richiesto attenzione durante l’utilizzo di un’unità flash USB. In caso di perdita di dati dalla chiavetta USB, a causa di una cattiva gestione o di uno dei problemi sopra elencati, preferisco leggere questo articolo su come recuperare file da USB dopo tali situazioni di perdita di dati si verificano. Essere al sicuro, dato che i dati sono molto preziosi.

 

Cosa fare e Non fare per l’utilizzo di Unità Flash USB was last modified: September 17th, 2019 by Remo Software

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*