Spiegato: Come e perché dovresti dividere un file PST di grandi dimensioni

I file PST oversize sono davvero un mal di testa. Gli utenti fedeli di Outlook che di volta in volta si sono trovati di fronte a questo dilemma, sicuramente lo garantiranno. Per curare un mal di testa, devi sapere cosa lo causa e quindi puoi fare un passo per rimediare.

La prima domanda che è destinata a colpire la mente, “Perché i file PST sovradimensionati sono un mal di testa?”

La risposta è semplice! È perché i file PST di Outlook vengono imposti con una limitazione alle loro dimensioni. Le versioni di MS Outlook come Outlook 97, Outlook 2000 e Outlook 2002 (XP) avevano un limite di dimensione di 2 GB. Poi sono arrivati Outlook 2003 e 2007 con una limitazione di 20 GB. Con il passare del tempo, i nostri bisogni aumentano successivamente. Pertanto, le ultime versioni di MS Outlook avevano una dimensione aumentata a 50 GB. Apparentemente, anche questo non è abbastanza per i suoi utenti.

Avere una dimensione superiore al limite specificato è una delle principali cause di danneggiamento dei file. La corruzione dei file è un fenomeno comune e anche prolungato. Questo è un modo per ottenere i file PST danneggiati riparati. Lavorare con file PST di grandi dimensioni su base regolare renderà l’applicazione Outlook lenta. Pertanto, poiché la dimensione dei file PST inizia ad aumentare, le prestazioni di MS Outlook sono notevolmente ridotte. E potrebbe anche arrivare un momento in cui potresti perdere completamente tutti i tuoi file.

  Sembra un incubo, no?

La cosa buona è che puoi risolvere il problema.

Ora, non vuoi perdere nessuno dei tuoi file e nemmeno sei disposto ad accettare le prestazioni degradate di Outlook. Cosa si potrebbe fare in una situazione del genere? Semplice, raggiungi una via di mezzo semplicemente dividendo i file PST di grandi dimensioni. Ecco! Basta andare avanti con esso già.

Ecco alcuni metodi per dividere i file PST di grandi dimensioni:

Metodo 1: Il metodo ‘Archivio’.

Passo 1: Avvia ed esegui l’applicazione MS Outlook.

Passo 2: visita nuovamente la scheda “File”, quindi seleziona “Pulisci strumenti”. Vedrai un elenco a discesa. Optare l’opzione ‘Archivio’ dalla lista data.

Come e perché dovresti dividere un file PST di grandi dimensioni

 

Passo 3: Dopo questo, viene visualizzata una finestra di dialogo in cui è possibile vedere “Archivia questa cartella e sottocartelle” che si verifica per impostazione predefinita. Nel caso, se è deselezionato, controllarlo.

Seleziona le cartelle che desideri spostare dall’elenco.

Ora, otterrai l’opzione ‘Archivia elementi precedenti’. Seleziona una data dal calendario e seleziona la posizione per la nuova cartella usando l’opzione ‘Sfoglia’.

 

Passo 4: assegnare un nome al file PST e fare clic su OK.

 

Infine, hai creato un nuovo file PST nella tua posizione desiderata.

Metodo 2: il metodo “Importa ed esporta”.

Passo 1: Avvia ed esegui l’applicazione MS Outlook. Vai al menu ‘File’ e fai clic su ‘Impostazioni account’.

 

Passo 2: dalla finestra di dialogo “Impostazioni account”, seleziona la scheda “File dati”, quindi fai clic su “Aggiungi”.

 

Passo 3: verrà visualizzata una nuova finestra di dialogo con il termine “Crea o apri file di dati di Outlook”. Denominare il file PST e scegliere un percorso per l’archiviazione.

 

Passo 4: Torna alla scheda ‘File’ -> Apri -> Importa.

Apparirà una finestra ‘Importazione / Esportazione guidata’, selezionare l’opzione ‘Esporta’ e fare clic sul pulsante ‘Avanti’.

 

Passo 5: selezionare il file PST e fare clic su ‘Avanti’.

 

Passo 6: Scegli la cartella che vuoi esportare da ‘Espandi la cartella’ e seleziona l’oggetto che vuoi esportare. È anche possibile includere le sottocartelle se si desidera esportare.

Fai clic sul pulsante “Avanti”.

 

Passo 7: Ora, sfoglia il percorso del file desiderato, rinominalo e fai clic su OK.

[Se si desidera che sia protetto da password, applicare una password da “Crea file di dati Outlook”, altrimenti fare clic su Annulla.]

Ora, il nostro Outlook non è limitato alle e-mail. Riguarda anche i contatti preziosi, i diari, gli elementi del calendario, ecc. Se si aggiorna Outlook o si passa da un sistema a un altro, è essenziale disporre di un backup delle suddette cose.

Leggi come esportare in sicurezza i tuoi contatti di Outlook senza complicazioni. Il processo di esportazione non dovrebbe andare storto in quanto potrebbe finire con la corruzione dei file PST e talvolta anche la cancellazione.

Metodo 3: il metodo “Sposta nelle cartelle”

Passo 1: Avvia ed esegui l’applicazione MS Outlook.

Passo 2: Vai alla scheda ‘File’ e fare clic su ‘Nuovo’. Seleziona “File dati Outlook” da questa nuova casella.

Passo 3: verrà visualizzata una finestra di dialogo “Nuovo file di dati di Outlook” da cui scegliere il file delle cartelle personali di Outlook e fare clic su OK.

Passo 4: viene visualizzata un’altra finestra di dialogo con Crea cartelle personali Microsoft. Assegna un nome al nuovo PST digitando la casella di testo.

Passo 5: selezionare le cartelle che si desidera spostare nel file PST appena creato.

Passo 6: Ora, seleziona il menu Modifica e fai clic sull’opzione Sposta nella cartella.

Passo 7: verrà visualizzata una finestra di dialogo “Sposta elementi”, fare clic sull’opzione “Nuovo”.

Passo 8: verrà visualizzata la finestra di dialogo “Crea nuova cartella”.

Passo 9: nominalo e scegli ‘Seleziona dove posizionare la cartella’. Fare clic sul nuovo file PST seguito da OK.

Passo 10: Nella finestra di dialogo “Sposta elementi”, innanzitutto, selezionare la nuova cartella nel nuovo file PST, quindi fare clic su OK.

Volete che Outlook funzioni senza problemi e lo farà se si eviteranno file PST di grandi dimensioni. Spero che questo post ti aiuti a dividere un file PST di grandi dimensioni. Se hai qualche domanda dopo aver letto questo post o qualsiasi altro dubbio relativo a Outlook, sentiti libero di commentare qui sotto.

 

Spiegato: Come e perché dovresti dividere un file PST di grandi dimensioni was last modified: December 10th, 2019 by Remo Software

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*