Risolvere Problemi di Prestazioni Outlook

In Microsoft Outlook, potresti riscontrare dei problemi quando hai molti elementi in una singola cartella. Alcuni di questi problemi sono qualcosa del genere:

  • Quando si eseguono determinate opzioni utilizzando la modalità cache o un file di dati di Outlook (.pst), si notano problemi di prestazioni
  • Inoltre, si verificano prestazioni ridotte in Outlook se le cartelle Posta in arrivo, Calendario, Attività, Posta inviata e Posta eliminata contengono molti elementi
  • Allo stesso modo, se hai molte cartelle di posta, potresti riscontrare problemi di prestazioni come:
  • Nella modalità cache, le cartelle non vengono visualizzate correttamente o impiegano molto tempo per apparire
  • Se il profilo di Outlook ha cassette postali condivise e la cache è abilitata, si verificano problemi di sincronizzazione delle cartelle, problemi di prestazioni e altri problemi se il numero di cartelle condivise per cassetta postale supera 500
  • In casi estremi, se ci sono più di 10.000 cartelle, Outlook è molto lento da aprire. Questo comportamento si verifica perché richiede molto tempo per enumerare le cartelle

La causa principale del problema –

Se hai cartelle che superano il limite per il numero di elementi per cartella o se hai troppe cartelle in totale. I limiti di elementi e cartelle dipendono dalla versione di Outlook. Per Outlook 2016, Outlook 2013 e Outlook 2010, 100.000 elementi per cartella e un totale di 500 cartelle. Per Outlook 2007, è possibile avere un massimo di 50.000 elementi per cartella e un totale di 500 cartelle.

Come Riparare Problemi di Prestazioni Outlook?

Bene, ci sono alcuni semplici passaggi che puoi adottare per migliorare le prestazioni di Microsoft Outlook. Se Outlook è lento e instabile, può mettere a dura prova la produttività e persino aumentare il livello di stress. Quindi prenditi qualche momento per dargli forma.

Soluzione #1: Mantieni i tuoi PST a dimensioni ragionevoli

Con Outlook 2003 e 2007 è possibile creare “new style” File PST che non hanno il vecchio limite di 2 GB. Tuttavia, per prestazioni ottimali, si consiglia comunque di mantenere i file PST relativamente piccoli e di non farli crescere oltre 1 GB.

Ecco alcune cose che puoi fare per impedire la crescita dei file PST:

  • Usa più PST: Crea più file PST e organizza e-mail in essi per data o per progetto, client, ecc.
  • Mantenere gli allegati all’esterno del PST: Gli allegati di grandi dimensioni possono riempire rapidamente il tuo PST e farlo crescere enormemente. È possibile salvare gli allegati al di fuori di Outlook e mantenere comunque i collegamenti ad essi nei messaggi di posta elettronica
  • Salva interi messaggi di posta elettronica al di fuori di Outlook: Salvare interi messaggi al di fuori di Outlook e creare un sistema di archiviazione e-mail utilizzando le cartelle di file

Soluzione #2: Disabilita i componenti aggiuntivi che non sono in uso

L’esecuzione di componenti aggiuntivi non necessari può rallentare Outlook. Controlla quali componenti aggiuntivi hai installato. Probabilmente hai installato più componenti aggiuntivi di quanto pensi. Controlla quali componenti aggiuntivi hai installato e disabilita quelli che non stai utilizzando.

Soluzione #3: Compatta i tuoi file PST e OST (solo utenti Exchange)

Dopo aver suddiviso i messaggi in più file PST e rimosso alcuni degli allegati, è necessario compattare il file PST per ridurne le dimensioni. Se si utilizza un account Exchange in modalità cache, può essere utile compattare il file OST risolvere problemi di prestazioni Outlook.

Tuttavia, è una buona idea compattare periodicamente i file PST.

Consigliata: Per gli utenti con problemi di Outlook PST di grandi dimensioni ma vuoti. Si consiglia di risolvere il problema compattando il file di dati di Outlook utilizzando Compact Now opzione o utilizzare uno strumento di riparazione PST affidabile.

Soluzione #4: Abilita modalità cache

Se si utilizza un account di posta basato su Exchange, l’abilitazione della modalità cache consente di migliorare la reattività di Outlook.

Soluzione #5: Mantieni il tuo computer aggiornato con patch e Service Pack

Utilizzare il servizio Microsoft Windows Update per tenersi aggiornati con le patch e i service pack di Windows e Office.

Soluzione #6: Ripristina i file della cache di Outlook

Se hai eseguito l’aggiornamento da Outlook 2003 a Outlook 2007, alcune persone hanno riferito che il ripristino di alcuni file interni di Outlook aiuta le prestazioni.

Soluzione #7: Disabilita i feed RSS in Outlook

  • Aperto “Tools->Options->Other->Advanced Options
  • Deseleziona “Sync RSS Feeds to the Common Feed List

Tuttavia, puoi vedere come l’esperienza utente complessiva del cliente può essere influenzata da questi problemi di prestazioni. Spero che le soluzioni di cui sopra lo facciano riparazione problemi di prestazioni Outlook ciò può verificarsi quando una cassetta postale ha un numero elevato di elementi e quando vengono utilizzate le viste riservate.

Risolvere Problemi di Prestazioni Outlook was last modified: Febbraio 25th, 2020 by Remo Software

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*